Crea sito

Vuoi celebrare in bellezza e armonia il giorno di Santa Cecilia, patrona della musica e dei musicisti?

Ecco dove e quando!

Venerdì 22 novembre 2019, ore 20.15
Caserta (CE), Museo Michelangelo / ITS “Buonarroti”

Violoncello nell’età dei Lumi tra Napoli e Madrid

Luigi Varallo violoncello solista
Ermanno Calvano violoncello continuo
Pietro Di Lorenzo clavicembalo

Ingresso gratuito.

La tecnica virtuosistica sul violoncello si sviluppò velocemente dal 1720 grazie alle sperimentazioni di Gabrielli, Bononcini, Vivaldi, B. Marcello tra Bologna, Modena, Venezia e ai capolavori di Bach in Sassonia. Anche Napoli ebbe una sua scuola tecnica e compositiva forte tanto che i violoncellisti / compositori napoletani in breve “colonizzarono” la scena europea. I brani di Supriano riassumono bene ciò che anche Porpora e Leo avevano sviluppato. La produzione di Boccherini (dal 1770 certamente a Madrid) diede un contributo cruciale al repertorio rendendo musicalmente centrale la Spagna, fino ad allora culturalmente periferica. I riflessi si colgono nel trattato-metodo di Vidal, spiccatamente virtuosistico.

Il concerto è parte degli eventi del progetto “Esserci per cambiare il nostro quartiere”, promosso da ITS “Buonarroti” / Museo Michelangelo Caserta con finanziamento MiBACT e per il quale progetto l’Associazione “Durante” è partner istituzionale

Francesco Paolo Scipriani (Conversano, 1678 – Napoli, 1753)
Toccate VIII, X, XII a violoncello solo da Principij da imparare a suonare il violoncello e con 12 toccate a solo

Salvatore Lanzetti (Napoli, 1710 ca – Torino, 1780ca)
Sonata in sol maggiore op. 1 n° 1
I. Allegro II. Adagio III. Rondeau allegro

Pablo Vidal (?, ? – ?, 1808)
3 pezzi (24, 25, 26) a due violoncelli da Arte y escuela del violoncello

Luigi Boccherini (Lucca, 1743 – Madrid, 1805)
Sonata in do maggiore G6
I. Allego II. Largo III. Allegro moderato

Il concerto è il 2° appuntamento della 18ma edizione del ciclo “…dove la musica incontra il suo tempo” promosso da Associazione Culturale “Francesco Durante” e Associazione Culturale “Ave Gratia Plena”.